Nuova truffa pop-up, il popolare antivirus utilizzato per trarti in inganno

Fai attenzione a questa truffa, potresti caderne vittima molto velocemente: non devi farti trarre in inganno.

Purtroppo le truffe sul web si stanno diffondendo a macchia d’olio. Si tratta di una situazione difficile da sostenere per tutti gli utenti che cercano di navigare su Internet. Per questo motivo è importante guardarsi le spalle e assicurarsi che nessuno tenti di imbrogliarci. Ma in questo caso non sarà per niente facile dato che il problema proviene da un noto antivirus. Approfondiamo il discorso per capirne di più al riguardo.

truffa antivirus
Questo antivirus ti trae in inganno: fai attenzione – Suppostedigitali.it

Si sta diffondendo la truffa McAfee. Sfrutta la paura e il panico per rendere le vittime molto più vulnerabili. Far agire velocemente le persone è ciò che rende questa truffa davvero complicata da capire. Infatti si manifesta tramite una pagina pop-up davvero strana. Quindi appare quando meno ce lo aspettiamo e ci fa reagire d’istinto. Segnala che il computer è infetto da un virus e che l’abbonamento a McAfee è scaduto: una coincidenza vera e propria.

Attento alla truffa McAfee, potresti caderne vittima: non devi sottovalutarla

I truffatori vogliono sfruttare le paure di un utente per indurlo a cliccare su un pulsante. Così facendo si verrà indirizzati presso un sito web costruito ad hoc. Qui ci verrà chiesto di iscriverci per una seconda volta. Dovremo inserire i nostri dati sensibili credendo che si tratti del vero antivirus. In realtà abbiamo appena fornito i nostri dati ad un truffatore. La carta di credito (o di debito) potrebbe essere in pericolo adesso. E con essa tutto il denaro che abbiamo depositato.

truffa mcafee
La truffa pop-up si sta espandendo a macchia d’olio – Suppostedigitali.it

Ma non è solo questo il problema principale. Alcune di queste pagine pop-up scaricano dei finti McAfee, che funzionano come gli antivirus. La differenza è che non lo sono e non fanno altro che danneggiare ancora di più il nostro computer. Difatti permetterà agli hacker di prendere possesso del dispositivo una volta che sarà installato. Non è una bella situazione a quanto pare: non fatevi ingannare da loro.

Tanto per cominciare ricordate che nessun antivirus chiede all’utente di rifare l’abbonamento nell’immediato. Difatti avvisa la persona in anticipo e dà il tempo di decidere se rinnovarlo o meno. In secondo luogo funziona in ogni caso, quindi anche la versione gratuita è disponibile. E come se non bastasse il pop-up su McAfee non ha senso che appaia se non lo usiamo. Quindi è un segnale d’allarme bello e buono.

Impostazioni privacy