Bollette luce e gas, da oggi puoi pagarle anche a rate: ecco come fare per evitare un unico salasso

Bollette luce e gas, evitare un salasso unico è facilissimo. Basta sapere solo questo trucchetto, e la vostra vita sarà subito migliore.

Non tutti lo sanno, ma questo è possibile farlo ed è pure facilissimo. Se avete ricevuto una bolletta dall’importo improponibile, non preoccupatevi troppo. Mettete in pratica questi stratagemmi e riuscirete a saldare il tutto con pochissimo sacrificio. Che cosa si potrebbe chiedere di più?

Bollette luce e gas esose: pagale a rate
Donna con bollette e pochi soldi per pagarle (Suppostedigitali.it)

Si tratta di una tecnica che la maggioranza delle persone pratica, soprattutto nei periodo di difficoltà economica. I risultati sono strepitosi e permettono anche alle persone più in difficoltà di vivere dignitosamente. In inverno con le temperature che si abbassano anche notevolmente, è facile ricevere una bolletta del gas altissima.

Al contrario, in estate è molto più semplice dover pagare una bolletta della luce spropositata se abbiamo in casa un climatizzatore che useremo per rinfrescarci nei giorni più torridi. Ma poi possono verificarsi anche problemi come la rottura di un tubo o la dispersione di energia. Vediamo, quindi, quali sono questi trucchetti che possono renderti la vita più facile.

Come pagare le bollette più salate senza sacrificio

Saldare le bollette, anche quelle più spropositate, non è mai stato così indolore. Questa è la tecnica rivoluzionaria che già le nostre nonne conoscevano benissimo. Quando non avete i soldi per  pagarle interamente, non disperatevi ma non perdete nemmeno tanto tempo. Rivolgetevi immediatamente al vostro ente fornitore e spiegategli la situazione.

Pagate le bollette più salate senza sacrificio: ecco come fare
Bollette della luce (Suppostedigitali.it)

Sarà la stessa azienda che vi proporrà di saldare il tutto in comode rate e con pochissimo interesse. L’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) tutela chi usufruisce di questi servizi e garantisce la possibilità per i consumatori di suddividere il costo della bolletta purché questa sia superiore ai 50 euro.

Il cliente può richiedere il servizio di rateizzazione prima della scadenza della bolletta. Dall’altro lato, il venditore ha tempo 30 giorni per richiedere il primo pagamento della bolletta. L’unica cosa negativa di questa procedura è che su ogni rata vengono applicati gli interessi così come stabiliti dalla Banca Centrale Italiana.

Per attivare questa modalità di pagamento occorre contattare il numero verde dell’azienda del servizio con cui abbiamo stipulato l’accordo. Parlando con l’operatore potremo così anche farci consigliare su quale sia la forma di rateizzazione più adatta a noi.

In pochi minuti, perciò, avremo risolto un problema che poteva essere una vera catastrofe per la nostra vita. Tutti sappiamo, infatti, che se non paghiamo una bolletta l’azienda fornitrice del servizio prima ci manda un avviso di pagamento e, se non saldiamo, il rischio è che ci stacchi il servizio.

Impostazioni privacy