Serve un occhio allenato per indovinare l’oggetto nascosto in questa immagine: pensi di riuscirci?

Se hai voglia di partecipare a un gioco divertente e che richieda pochi secondi, questo è il test che stavi cercando: mettiti alla prova.

I test sono realizzati in modo da far staccare la mente dalla quotidianità e, al tempo stesso, da far sfidare le proprie capacità in dei giochi semplici, ma non così immediati da risolvere.

Test oggetto nascosto
Riesci a riconoscere qual è l’oggetto misterioso? – suppostedigitali.it

Hai voglia di mettere alla prova le tue abilità? Questo è proprio il test che fa al caso tuo: tutto quello che dovrai fare è osservare l’immagine presente qui sopra e riuscire a indovinare quale sia l’oggetto misterioso che si cela dietro all’immagine sfocata. Per rendere questo test un po’ più intrigante, sappi che avrai un limite di tempo che corrisponde a un massimo di 15 secondi.

Ti suggerisco, quindi, di mettere un timer così da non oltrepassare questo limite. Solo quando terminerà, potrai continuare a leggere per scoprire il risultato del test e capire se sei davvero riuscito a indovinare quale sia l’oggetto misterioso.

Il test dell’oggetto misterioso: e tu hai capito?

Per riuscire a trovare la risposta corretta avrai qualche indizio a disposizione. Infatti devi sapere che questo oggetto veniva utilizzato già durante l’antico Egitto. Ed ha a che fare con il tempo, prevedendo l’utilizzo di un materiale che si può trovare sul mare. Sappi che se per caso non riuscissi a risolvere questo test non ti devi proprio preoccupare, visto che avrai svariate altre occasioni di questo genere per poter mettere alla prova le tue abilità. Tornando al test vero e proprio, se i 15 secondi di tempo sono trascorsi, di seguito potrai trovare il risultato di questo test.

soluzione test oggetto
Qual è la soluzione del test? – suppostedigitali.it

L’oggetto è misterioso da indovinare era proprio la clessidra. Nella clessidra infatti la sabbia fluisce in modo regolare dall’ampolla di vetro superiore per arrivare in quella inferiore e in questo modo si ha la possibilità di poter tener conto del tempo che trascorre.

Benché oggi questo strumento sia utilizzato prevalentemente come soprammobile o elemento decorativo, un tempo, quando non era ancora stato perfezionato l’orologio a pendolo, era l’unico modo affidabile per poter misurare il tempo in mare. Ancora prima, però, la clessidra veniva utilizzata dagli antichi egizi ed erano formate da un vaso in cui era presente dell’acqua e sul fondo del vaso stesso e si praticavano dei forellini. Di conseguenza il tempo veniva misurato in base all’abbassamento del livello dell’acqua.

Impostazioni privacy