Hai un telefono Android? Probabilmente non stai usando abbastanza il tuo assistente Google: 10 cose che puoi chiedergli

Se avete un telefono Android, ecco 10 consigli utili su come poter sfruttare al meglio l’assistente Google. Non li conosce nessuno.

Android rimane ancora oggi il sistema operativo più utilizzato al mondo. Da sempre in contrapposizione con iOS di Apple, il robottino verde di Google è disponibile sulla maggior parte degli smartphone presenti a livello globale ed offre prestazioni avanzate. Grazie anche e soprattutto ai tanti aggiornamenti pensati dal team di sviluppatori del colosso di Mountain View, che puntano tanto sulla sicurezza quanto sull’usabilità.

Ecco alcuni modi extra per usare Google Assistant su smartphone Android
10 modi per usare l’assistente Google su smartphone Android – (Suppostedigitali.it)

Tra gli strumenti più apprezzati in assoluto dagli utenti, segnaliamo l’assistente Google. Ossia la versione di Big G di Siri che dà modo di chiedere informazioni e impartire comandi in tempo zero. Così da poter svolgere determinate azioni semplicemente con la propria voce. Se anche voi avete un telefono Android, ecco 10 cose che potete chiedergli e che probabilmente ancora non sapevate. Vi renderanno la vita più semplice.

Le 10 cose extra che puoi chiedere a Google Assistant: sono pazzesche

Google Assistant offre una lunga serie di comandi disponibili a livello vocale e che probabilmente già da tempo utilizzate in maniera intelligente. Ma al tempo stesso, ce ne sono tanti altri di cui non si parla mai abbastanza e che per i più risultano essere sconosciuti. Ve ne parliamo in questo articolo, dopo averli scoperti inizierete subito ad utilizzarli e vi permetteranno di risparmiare un sacco di tempo.

Prova a chiedere queste 10 cose all'assistente di Google da Android
Puoi chiedere queste 10 cose extra all’assistente di Google – (Suppostedigitali.it)
  1. Leggere pagine e articoli: se state navigando in rete e visualizzando una pagina, potete chiedere all’assistente di leggerla al posto vostro;
  2. Chiedere il livello di batteria: magari non avete gli occhi davanti allo schermo ma volete sapere quanta autonomia avete. Chiedetelo all’assistente e vi risponderà;
  3. Cercare altri telefoni: grazie alla possibilità di connettere più device ad un unico account Google, con il comando Dov’è il mio telefono trovate subito tutto ciò di cui avete bisogno;
  4. Silenziare il telefono: vi basta chiedere a Google Assistant e in qualche istante lo smartphone passerà alla modalità silenzioso;
  5. Usare la feature Dove sono?: magari state girando in una città nuova o siete in vacanza. Chiedete all’assistente dove siete e vi indicherà il quartiere;
  6. Trovare il parcheggio: quante volte vi è capitato di dimenticarvi dov’è la vostra auto? Ora potete chiederlo a Big G, che vi fornirà le indicazioni in men che non si dica;
  7. Ricordare le cose al posto tuo: dovete memorizzare un codice? O magari il nome della figlia del vostro amico? Ditelo prima a Google Assistant e in qualsiasi momento potrete chiedergli un reminder;
  8. Fare uno screenshot: se non avete tempo o voglia di premere la combinazione di tasti, usate la voce e Google Assistant catturerà lo schermo;
  9. Mostrare i widget: qualsiasi widget di Android può essere eseguito comodamente con i comandi vocali;
  10. Scattare una foto: vi sembrerà pazzesco, ma grazie all’assistente di Big G avrete modo anche di chiedere lo scatto di una foto, un selfie e persino un video.
Impostazioni privacy