Bilancio familiare, le spese improvvise non saranno più un problema: ti basta un foglio Excel

Ecco come monitorare con semplicità il bilancio familiare, controllare entrate e uscite senza dimenticare nulla.

Un guasto improvviso a un elettrodomestico, una visita medica non preventivata, l’acquisto di un regalo non preventivato possono rappresentare dei colpi notevoli per il bilancio della famiglia. Soprattutto se le entrate non sono così rilevanti tenere sotto controllo tutti i movimenti di denaro in entrata e uscita può essere necessario per evitare sgradite sorprese.

Foglio Excel per segnare entrate e uscite
Redarre bilancio familiare per evitare sgradite sorprese – (Suppostedigitali.it)

Un uso ponderato delle proprie disponibilità finanziarie, anche limitandosi ai flussi di cassa di casa, è importante, ma per essere tale ha necessita di strumenti adeguati che consentano di controllare e riepilogare le entrate e le uscite e al tempo stesso di pianificare gli obiettivi a breve e a medio termini che la famiglia può porsi. A tal fine la predisposizione di un foglio Excel può dimostrarsi molto utile anche se non si è molto pratici di questo programma.

Predisporre e usare un foglio Excel per il bilancio familiare

Uno degli scopi di un foglio Excel è la previsione e la programmazione dei movimenti di cassa futuri, per i quali è necessario individuare le entrate e le uscite certe nell’immediato futuro, senza dimenticare quelle presunte. Il periodo di tempo da programmare può essere di un paio di mesi o anche tre. Si ha così un quadro abbastanza dettagliato delle priorità da affrontare e sui movimenti di cassa.

Introiti e spese come annotarli
Programmare spese ed entrate in famiglia – (Suppostedigitali.it)

Il foglio deve essere predisposto per le annotazioni, si possono sfruttare a questo scopo numerosi esempi di fogli pronti all’uso presenti sulla rete e totalmente gratuiti. Importante che siano separate chiaramente le entrate e le uscite con colonne diverse. Per ambedue le tabelle andranno presisposte delle colonne diverse. Per semplificare data presunta, data effettiva, importo, descrizione, categoria, incassato (per le entrate) o pagato (per le uscite).

Il budget mensile va copiato per ogni mese che si intende registrare. Conviene non superare i tre mesi per avere una controllo maggiore del documento. Ad ogni budget mensile ricreato, si deve dare il nome del mese. Per ogni rigo della tabella entrate si indicano le somme disponibili a inizio mese o al momento della compilazione della tabella.

Nella tabelle uscite si inseriscono per ogni riga le spese, segnando se sono state sostenute o no. Le categorie di spese che si possono avere sono diverse e si possono aggiungere a seconda delle proprie necessità (affitto, mutuo, spese mediche, utenze, abbonamenti e così via). Nella tabella bilancio si possono inserire i totali di spesa e quelli di entrata per avere un’idea delle disponibilità monetarie effettive.

Per ogni mese bisognerà ricordarsi di inserire le somme avanzate dal mese precedente tra le entrate. Con un po’ di esercizio l’uso del foglio Excel sarà immediato e con esso aumenterà la possibilità di tenere sotto controllo il budget familiare.

Impostazioni privacy