Tutti pazzi per l’Air Up, ma davvero non ha effetti collaterali? L’allarme della famosissima pediatra

Il web pullula di queste curiose borracce che sembrano aver conquistato tutti; la dottoressa ha voluto mettere in chiaro i possibili effetti.

Tik Tok, Facebook, Instagram: oramai i social media sono invasi da questo prodotto. Tra i giovanissimi, la tendenza delle borracce delle acque aromatizzate ha raggiunto nuove vette, con l’affermarsi di soluzioni innovative come Air Up. Questo sistema, noto per sfruttare il concetto di “retronasale”, si distingue per l’approccio non invasivo: anziché toccare direttamente l’acqua, utilizza capsule chiamate “pod”. L’azienda, con una vasta base di oltre 6 milioni di clienti, offre una vasta gamma di profumi che spaziano dai frutti al gusto cola e molto altro ancora.

Air up
Air up: il fenomeno delle borracce con acqua profumata- (Credit: Instagram IG @airup_fr) – (Suppostedigitali.it)

Le borracce, con i loro colori accattivanti, sono diventate un autentico status symbol tra i giovani, aggiungendo un tocco di stile (nonché uno stimolo), all’idratazione quotidiana. Tuttavia, dietro a questo fenomeno di tendenza, sorgono domande importanti sulla salute. La comodità e l’estetica di queste bottiglie possono celare aspetti meno salutari, suscitando riflessioni e possibili effetti indesiderati. A mettere i puntini sulle i è stata una nota pediatra che ha voluto approfondire la questione.

Air Up: l’aspetto sottovalutato dell’utilizzo della nota acqua profumata

“Oggettivamente non c’è nulla che fa male, non è altro che acqua profumata, non ci sono zuccheri in eccesso, a differenza delle bevande gassate e zuccherate non fa ingrassare quindi non si assumono calorie vuote”, spiega a Gamberorosso.it, Carla Tomasini, tra le pediatre più famose d’Italia. Tuttavia, visto il fenomeno dilagante, viene posta una domanda ben precisa, ossia se vi sono controindicazioni, almeno sull’aspetto psicologico. Il problema principale, come spiega la dottoressa, pare derivare da un rischio di dipendenza.

Air up fanno male
Air up e salute: il parere della dottoressa – (Credit: Instagram IG @airup_fr) – (Suppostedigitali.it)

La stessa, pur affermando non ci siano studi che dimostrino tale osservazione vista la novità del fenomeno, pone l’attenzione su un paragone interessante, nonché legittimo da pediatra perfezionata in comportamento alimentare. Questi strumenti sono stati ideati per andare a contrastare l’assuefazione da bevande gassate, ma il rischio potrebbe essere quello di rimanere dipendenti dalla stessa.

Senza profumo, la persona potrebbe non voler bere più acqua, ancor meno di quanto lo faceva prima. A tal proposito, la pediatra tira in ballo le sigarette elettroniche che: “invece di favorire la riduzione del fumo nei fumatori, si è visto che sono state una specie di porta di entrata al fumo per i giovani, che iniziano dalla sigaretta elettronica pensando sia innocua”. Sebbene si tratti di un prodotto ben distante da questo, l’aspetto psicologico potrebbe essere simile.

Come se non bastasse, oltre a snaturare un equilibrio naturale dove il corpo dovrebbe richiedere acqua quando se ne ha la necessità, questa potrebbe rappresentare un’ulteriore spesa per le famiglie. In conclusione, la dott. Tommasini consiglia di limitare l’utilizzo soprattutto in infanzia dove andrebbe sviluppata correttamente l’abitudine a bere nel bicchiere, omettendo questo dispositivo almeno durante i pasti.

Impostazioni privacy