Consigli per una navigazione in incognito sicura e protetta: Una guida completa

In qualità di consulenti digitale, comprendiamo l’importanza della privacy e della sicurezza online. Uno dei modi per rimanere al sicuro durante la navigazione sul web è quello di utilizzare la navigazione in incognito. In questa guida completa, spiegheremo cos’è la navigazione in incognito, come funziona e offriremo suggerimenti per una navigazione in incognito sicura e protetta.

Cos’è la navigazione in incognito e come funziona?

La navigazione in incognito, nota anche come navigazione privata, è una funzione disponibile nella maggior parte dei browser Web che consente di navigare in Internet senza lasciare alcuna traccia sul computer o sul dispositivo mobile.

Cos’è la navigazione in incognito?

Quando si utilizza la modalità in incognito, il browser non memorizza alcun cookie, cronologia di navigazione o dati dei moduli. Inoltre, la vostra attività online non viene registrata nella cache o nella cronologia di ricerca del browser.

La modalità in incognito funziona creando una sessione di navigazione temporanea isolata dalla sessione di navigazione normale. Ciò significa che i cookie o altri dati memorizzati durante la sessione in incognito vengono eliminati non appena si chiude la finestra. Quando si apre una nuova finestra in incognito, il browser crea una nuova sessione, quindi i dati della sessione precedente non vengono trasferiti.

Vantaggi della navigazione in incognito

L’uso della navigazione in incognito presenta diversi vantaggi. Innanzitutto, consente di navigare sul Web senza lasciare tracce sul computer, il che è utile se si utilizza un computer condiviso o se si è preoccupati per la propria privacy. Inoltre, la navigazione in incognito può aiutare a evitare annunci mirati basati sulla cronologia di navigazione. Questo perché il browser non memorizza alcun cookie, per cui gli inserzionisti non sono in grado di tracciare la vostra attività.

La modalità in incognito può anche essere utile se si desidera accedere a più account contemporaneamente sullo stesso sito web. Ad esempio, se si possiedono due diversi account Gmail, è possibile accedere a uno nella sessione di navigazione normale e all’altro in modalità in incognito. In questo modo, si può passare da un account all’altro senza dover uscire e rientrare ogni volta.

Rischi della navigazione in incognito

Sebbene la navigazione in incognito possa essere utile, è importante capire che non è un modo infallibile per proteggere la privacy. Anche se la cronologia di navigazione e i cookie non vengono memorizzati sul computer, il provider di servizi Internet (ISP) o il datore di lavoro potrebbero comunque essere in grado di vedere la vostra attività.

Inoltre, se si accede a un sito web mentre si utilizza la modalità in incognito, quel sito web potrebbe comunque essere in grado di tracciare la vostra attività. Questo perché il sito web può comunque memorizzare i cookie sul proprio server, consentendo di tracciare l’attività dell’utente anche se i cookie non sono memorizzati sul vostro computer. Infine, è importante notare che la modalità in incognito non protegge da malware o attacchi di phishing.

Come attivare la modalità in incognito in diversi browser: Chrome, Safari, Firefox

Ora che avete capito cos’è la navigazione in incognito, i suoi vantaggi e i suoi rischi, vi starete chiedendo come abilitarla nel vostro browser. Ecco i passaggi per abilitare la modalità in incognito in alcuni dei browser web più diffusi:

Google Chrome

  1. Aprite Google Chrome
  2. Fare clic sui tre punti verticali nell’angolo superiore destro della finestra del browser.
  3. Fare clic su “Nuova finestra in incognito” o premere “Ctrl+Maiusc+N”.
  4. Si aprirà una nuova finestra in modalità incognito.

Safari

  1. Aprire Safari
  2. Cliccate su “File” nella barra dei menu
  3. Cliccate su “Nuova finestra privata” o premete “Maiusc+Comando+N”.
  4. Si aprirà una nuova finestra in modalità di navigazione privata

Firefox

  1. Aprire Firefox
  2. Fare clic sulle tre linee orizzontali nell’angolo superiore destro della finestra del browser.
  3. Fare clic su “Nuova finestra privata” o premere “Ctrl+Maiusc+P”.
  4. Si aprirà una nuova finestra in modalità di navigazione privata

Come attivare la navigazione in incognito sul cellulare

La navigazione in incognito è disponibile anche sui dispositivi mobili. Ecco come abilitarla su alcuni dei browser mobili più diffusi:

Google Chrome (Android)

  1. Aprite Google Chrome
  2. Toccare i tre punti verticali nell’angolo superiore destro della finestra del browser.
  3. Toccare “Nuova scheda in incognito”.
  4. Si aprirà una nuova scheda in modalità incognito.

Safari (iOS)

  1. Aprire Safari
  2. Toccare i due quadrati nell’angolo inferiore destro della finestra del browser.
  3. Toccate “Privato” nell’angolo in basso a sinistra
  4. Si aprirà una nuova scheda di navigazione privata

Firefox (Android)

  1. Aprire Firefox
  2. Toccare le tre linee orizzontali nell’angolo superiore destro della finestra del browser.
  3. Toccare “Nuova scheda privata”.
  4. Si aprirà una nuova scheda di navigazione privata

Come disattivare la navigazione in incognito

Se si è terminato di utilizzare la modalità in incognito e si desidera disattivarla, è sufficiente chiudere la finestra o la scheda in incognito. In alternativa, è possibile disattivare la modalità in incognito nelle impostazioni del browser.

Google Chrome

  1. Aprite Google Chrome
  2. Fare clic sui tre punti verticali nell’angolo superiore destro della finestra del browser.
  3. Fare clic su “Impostazioni”.
  4. Scorrere fino a “Privacy e sicurezza”
  5. Cliccare su “Sicurezza”.
  6. Disattivare la “Modalità in incognito”.

Safari

  1. Aprire Safari
  2. Fare clic su “Safari” nella barra dei menu
  3. Fare clic su “Preferenze”.
  4. Cliccare su “Privacy”.
  5. Deselezionate “Impedisci il tracciamento incrociato” e “Chiedi ai siti web di non tracciarmi”.

Firefox

  1. Aprire Firefox
  2. Fare clic sulle tre linee orizzontali nell’angolo superiore destro della finestra del browser.
  3. Fare clic su “Impostazioni”.
  4. Scorrere fino a “Privacy e sicurezza”
  5. Disattivate “Protezione dal tracciamento” e “Elimina i cookie e i dati del sito alla chiusura di Firefox”.

Cambiamenti che si verificano quando si passa alla modalità Incognito

Quando si passa alla modalità in incognito, il browser subisce diversi cambiamenti. Innanzitutto, la cronologia di navigazione e i cookie non vengono memorizzati sul computer, quindi non vengono visualizzati suggerimenti basati sulle attività di navigazione precedenti. Inoltre, i dati dei moduli immessi in modalità in incognito non vengono salvati.

Un altro cambiamento che si verifica quando si passa alla modalità in incognito è che le estensioni del browser potrebbero essere disattivate. Questo perché alcune estensioni possono tracciare l’attività dell’utente, il che va contro lo scopo della navigazione in incognito, anche se è possibile scegliere di attivarle ugualmente. Infine, quando si esce dalla modalità in incognito, tutti i file temporanei creati durante la sessione vengono eliminati.

Suggerimenti per una navigazione in incognito sicura e protetta

Sebbene la navigazione in incognito possa essere utile per proteggere la propria privacy, è importante adottare ulteriori misure per essere sicuri e protetti online.

Ecco alcuni suggerimenti per una navigazione in incognito sicura e protetta:

  1. Utilizzare una VPN: una rete privata virtuale (VPN) cripta il traffico Internet e aiuta a proteggere la privacy online;
  2. Fate attenzione alle truffe di phishing: le truffe di phishing sono tentativi di rubare le vostre informazioni personali spacciandosi per un’organizzazione legittima. Diffidate di qualsiasi e-mail o sito web che vi chieda informazioni personali. (leggi il nostro articolo dedicato : Phishing 101: cos’è, come funziona e come proteggere i vostri dati);
  3. Tenete aggiornati il browser e l’antivirus: tenere aggiornati il browser e l’antivirus può aiutarvi a proteggervi da malware e altre minacce online;
  4. Usate password forti: utilizzate password uniche e forti per ogni sito web a cui accedete. Prendete in considerazione l’utilizzo di un gestore di password per aiutarvi a ricordare le vostre password;
  5. Non utilizzate il Wi-Fi pubblico per attività sensibili: le reti Wi-Fi pubbliche sono spesso non protette, il che significa che la vostra attività online può essere intercettata dagli hacker. Evitate di utilizzare il Wi-Fi pubblico per attività sensibili come l’online banking o lo shopping senza avere una VPN attiva.

Gli equivoci più comuni sulla navigazione in incognito

Ci sono diverse idee sbagliate sulla navigazione in incognito che è importante affrontare. Una delle idee sbagliate più comuni è che la navigazione in incognito renda completamente anonimi online. Anche se può aiutare a proteggere la vostra privacy, non è un modo infallibile per rimanere anonimi online.

Un’altra convinzione errata è che la navigazione in incognito protegga da tutte le minacce online. Sebbene possa aiutare a proteggersi da alcune minacce come gli annunci mirati, non protegge da malware, attacchi di phishing o altre minacce online.

Infine, alcuni credono che la navigazione in incognito sia illegale o immorale. Questo non è vero. La navigazione in incognito è una funzione integrata nella maggior parte dei browser web e il suo utilizzo è assolutamente legale ed etico.

Alternative alla navigazione in incognito per una maggiore privacy

Sebbene la navigazione in incognito possa essere utile per proteggere la privacy, esistono diverse alternative che possono garantire una privacy ancora maggiore. Eccone alcune da considerare:

  1. Browser Tor: Tor Browser è un browser web che consente di navigare in Internet in modo anonimo. Utilizza una rete di server per criptare la vostra attività online e nascondere il vostro indirizzo IP.
  2. Macchine virtuali: Una macchina virtuale è un programma software che consente di eseguire un sistema operativo separato all’interno del sistema operativo principale. Ciò consente di creare un ambiente completamente isolato per la navigazione in rete.
  3. DuckDuckGo: DuckDuckGo è un motore di ricerca che non traccia la vostra attività online e non memorizza alcuna informazione personale. Può essere un’ottima alternativa a Google per chi è preoccupato per la propria privacy.

Strumenti per una navigazione online sicura

Oltre alla navigazione in incognito e alle alternative sopra elencate, esistono diversi strumenti che possono aiutarvi a mantenere la sicurezza online. Eccone alcuni da considerare:

  1. AdBlock Plus: AdBlock Plus è un’estensione del browser che blocca gli annunci e i pop-up, contribuendo così a proteggervi da malware e truffe di phishing.
  2. LastPass: LastPass è un gestore di password che può aiutarvi a generare password forti e a tenerne traccia su più siti web.
  3. HTTPS Everywhere: HTTPS Everywhere è un’estensione del browser che cripta il vostro traffico Internet e vi protegge dagli hacker e da altre minacce online.

Conclusioni: Importanza della navigazione in incognito sicura e protetta

In conclusione, la navigazione in incognito può essere uno strumento utile per proteggere la vostra privacy online. Tuttavia, è importante comprenderne i limiti e adottare ulteriori misure per rimanere sicuri e protetti online. Seguendo i suggerimenti illustrati in questa guida e utilizzando gli strumenti e le alternative elencate, è possibile proteggere la propria privacy online e rimanere al sicuro durante la navigazione in rete.

Per maggiori informazioni sulla privacy e la sicurezza informatica, ti invito a seguire gli articoli della nostra categoria dedicata: Privacy e sicurezza nel web

Impostazioni privacy