Phishing 101: cos’è, come funziona e come proteggere i vostri dati

Attraverso questo blog, il nostro obiettivo è aiutare le persone a proteggere le loro informazioni sensibili da attività cybercriminali. Ed è per questo che oggi vogliamo parlarvi di una delle maggiori minacce alla sicurezza dei dati è il phishing.

Gli attacchi di phishing sono diventati sempre più sofisticati e spesso riescono a indurre le persone a fornire le proprie informazioni personali. In questo articolo fornirò un’introduzione al phishing, ne illustrerò il funzionamento, i tipi di attacchi di phishing e fornirò alcuni consigli su come proteggersi dagli attacchi di phishing.

Introduzione al phishing

Il phishing è un tipo di attacco informatico che consiste nell’ingannare le persone e convincerle a fornire le loro informazioni sensibili. In genere consiste nell’inviare un’e-mail, un messaggio di testo o un messaggio pop-up che sembra provenire da una fonte legittima, come una banca o un sito di social media. Il messaggio spesso chiede al destinatario di cliccare su un link, inserire le proprie credenziali di accesso o fornire altre informazioni personali.

Gli attacchi di phishing hanno spesso successo perché fanno leva sulle emozioni delle persone, come la paura o l’urgenza. Ad esempio, un’e-mail di phishing può affermare che c’è un’attività sospetta sull’account del destinatario e che questi deve accedere immediatamente per evitare un accesso non autorizzato. Il messaggio può anche utilizzare un linguaggio persuasivo per incoraggiare il destinatario ad agire, ad esempio offrendo una ricompensa per aver cliccato su un link.

Cos’è il phishing e come funziona?

Il phishing funziona sfruttando la fiducia delle persone nelle istituzioni legittime e la loro disponibilità a cliccare sui link o a inserire informazioni sensibili. L’aggressore di solito crea un sito web o una pagina di login falsi che sembrano identici a quelli reali. Quando la vittima inserisce le proprie credenziali di accesso o i propri dati personali, l’aggressore cattura queste informazioni e le utilizza per scopi fraudolenti.

Gli attacchi di phishing possono anche prevedere l’uso di malware, come software di keylogging o spyware. Una volta che la vittima clicca su un link o scarica un file, il malware viene installato sul suo dispositivo e può catturare i suoi tasti o altre informazioni sensibili.

Tipi di attacchi di phishing

Esistono diversi tipi di attacchi di phishing, tra cui:

Email Phishing

Il phishing via e-mail è il tipo più comune di attacco di phishing. Comporta l’invio di un’e-mail che sembra provenire da una fonte legittima, come una banca o un sito di social media. L’e-mail spesso chiede al destinatario di cliccare su un link o di inserire le proprie credenziali di accesso.

Spear Phishing

Lo spear phishing è una forma di phishing più mirata che prevede la ricerca di informazioni personali della vittima per rendere l’attacco più convincente. Ad esempio, l’aggressore può utilizzare le informazioni del profilo social media della vittima per creare un messaggio più personalizzato.

Smishing

Lo smishing è un tipo di attacco di phishing che prevede l’invio di un messaggio di testo che sembra provenire da una fonte legittima. Il messaggio spesso chiede al destinatario di cliccare su un link o di inserire i propri dati personali.

Vishing

Il vishing è un tipo di attacco di phishing che prevede l’utilizzo di messaggi vocali per indurre le persone a fornire le proprie informazioni personali. L’aggressore può fingere di essere un rappresentante di un’istituzione legittima, come una banca o una società di carte di credito.

Segni comuni di un tentativo di phishing

Esistono diversi segnali comuni di un tentativo di phishing, tra cui:

  • Il messaggio non è richiesto o è inaspettato.
  • Il messaggio chiede informazioni sensibili, come credenziali di accesso o numeri di previdenza sociale.
  • Il messaggio contiene errori ortografici o grammaticali.
  • Il messaggio contiene un senso di urgenza o di paura per incoraggiare il destinatario ad agire.
  • Il messaggio contiene un link che sembra legittimo ma che conduce a un sito web falso.

Attacchi di phishing comuni da cellulare e messaggi di testo

Gli attacchi di phishing dal cellulare e dai messaggi di testo stanno diventando sempre più comuni. Questi attacchi spesso coinvolgono lo smishing, ovvero l’invio da parte dell’aggressore di un messaggio di testo che sembra provenire da un’istituzione legittima, come una banca o una società di carte di credito. Il messaggio può chiedere al destinatario di cliccare su un link o di inserire i propri dati personali.

Per evitare di cadere vittima di questi attacchi, è importante essere prudenti quando si ricevono messaggi di testo non richiesti. Se si riceve un SMS che sembra provenire da un’istituzione legittima, chiamare direttamente l’istituzione per verificarne l’autenticità.

Attacchi di phishing comuni via e-mail

Gli attacchi di phishing via e-mail sono il tipo più comune di attacco di phishing. Questi attacchi prevedono l’invio di un’e-mail che sembra provenire da un’istituzione legittima, come una banca o un sito di social media. L’e-mail può chiedere al destinatario di cliccare su un link o di inserire le proprie credenziali di accesso.

Per evitare di cadere vittima di attacchi di phishing via e-mail, è importante essere prudenti quando si ricevono e-mail non richieste.

NB : Controllate l’indirizzo e-mail del mittente e cercate eventuali errori di ortografia o grammatica. Non cliccate su alcun link e non scaricate alcun file se non siete sicuri che l’e-mail sia legittima.

Fishing o Phishing?

Il fishing e il phishing sono due attività apparentemente simili.

Il fishing è una variante che attraverso tecniche ancora più sofisticate permette al cybercriminale di appropriarsi dei dati finanziari dell’utente.

Spear Phishing

Lo spear phishing è una forma di phishing più mirata che prevede la ricerca di informazioni personali della vittima per rendere l’attacco più convincente. Ad esempio, l’aggressore può utilizzare le informazioni del profilo social media della vittima per creare un messaggio più personalizzato.

Per evitare di cadere vittima di attacchi di spear phishing, è importante essere prudenti quando si ricevono messaggi non richiesti. Controllate l’indirizzo e-mail del mittente e cercate eventuali errori di ortografia o grammatica. Non cliccate su alcun link e non scaricate alcun file se non siete sicuri che il messaggio sia legittimo.

Passi da fare se si è vittima di phishing

Se si è vittima di un attacco di phishing, è necessario adottare diverse misure:

  • Cambiare immediatamente le password.
  • Contattare la banca o la società di carte di credito per segnalare eventuali transazioni non autorizzate.
  • Eseguite una scansione del malware sul vostro dispositivo per verificare l’eventuale presenza di software dannoso.
  • Prestare attenzione a qualsiasi messaggio o e-mail che si riceverà in futuro.

Come proteggersi dagli attacchi di phishing

Per proteggersi dagli attacchi di phishing è possibile adottare diverse misure, tra cui:

  • Prestare attenzione ai messaggi o alle e-mail non richieste.
  • Verificate l’indirizzo e-mail del mittente.
  • Cercate di individuare eventuali errori ortografici o grammaticali.
  • Non cliccate su alcun link e non scaricate alcun file se non siete sicuri che il messaggio sia legittimo.
  • Utilizzate un software antivirus e tenetelo aggiornato.
  • Utilizzate password forti e uniche per tutti i vostri account.
  • Attivate l’autenticazione a due fattori sui vostri account.
  • Mantenere aggiornati il software e il sistema operativo.

Migliori pratiche per evitare le truffe di phishing

Per evitare di cadere vittima di truffe di phishing, è importante praticare una buona igiene di sicurezza informatica. Questo include:

  • Essere cauti nei confronti di messaggi o e-mail non richiesti.
  • Verificare l’indirizzo e-mail del mittente.
  • Verificare la presenza di eventuali errori ortografici o grammaticali.
  • Non cliccare su alcun link o scaricare alcun file se non si è sicuri che il messaggio sia legittimo.
  • Utilizzare un software antivirus e tenerlo aggiornato.
  • Utilizzare password forti e uniche per ogni account.
  • Attivare l’autenticazione a due fattori sui vostri account.
  • Mantenere aggiornati il software e il sistema operativo.

Strumenti per prevenire gli attacchi di phishing

Sono disponibili diversi strumenti per prevenire gli attacchi di phishing, tra cui:

  • Software antivirus (Avast, Sophos, Windows Defender);
  • Software firewall (Norton, Bit Defender, Windows Defender);
  • Filtri antispam (spesso già inclusi nei nostri client di posta);
  • Estensioni del browser che rilevano e bloccano i siti web di phishing (Ghostery);
  • Gestori di password che generano e memorizzano password forti e uniche (One password, Lastpass).

Cosa fare se si è vittima di una truffa di phishing

Se siete vittime di una truffa di phishing, è importante agire rapidamente. Cambiate immediatamente le vostre password e contattate la vostra banca o la società di carte di credito per segnalare eventuali transazioni non autorizzate. Eseguite una scansione del malware sul vostro dispositivo per verificare l’eventuale presenza di software dannoso.

Conclusione – Rimanete vigili contro gli attacchi di phishing

Gli attacchi di phishing sono una seria minaccia per la sicurezza dei dati. Stanno diventando sempre più sofisticati e spesso riescono a ingannare le persone e a convincerle a fornire le loro informazioni personali. Per proteggersi dagli attacchi di phishing, è importante essere cauti nei confronti dei messaggi non richiesti, verificare l’indirizzo e-mail del mittente e non cliccare su alcun link o scaricare alcun file se non si è sicuri che il messaggio sia legittimo.

Seguendo queste best practice e utilizzando gli strumenti disponibili, è possibile ridurre il rischio di cadere vittima di un attacco di phishing.

Per maggiori informazioni sulla privacy e la sicurezza informatica, ti invito a seguire gli articoli della nostra categoria dedicata : Privacy e sicurezza nel web

Impostazioni privacy