Perchè “Mario Kart Live: Home Circuit” porterà nel mondo la realtà aumentata

Con una diretta a sorpresa, il colosso nipponico Nintendo ha presentato da qualche giorno Mario Kart Live: Home Circuit, l’ultimo titolo della saga dell’idraulico più famoso del mondo che porta le sfide di Mario Kart direttamente nel soggiorno di casa vostra o nel vostro giardino.

Confronto gioco realtà Mario Kart

Cos’è Mario Kart Live: Home Circuit?

Home Circuit è il primo Super Mario Kart del genere Toys-to-life (come Skylander, LEGO Dimensions o Disney Infinity). Questo tipo di giochi permette di far interagire delle action figures (modellini o statuine) con il gioco in versione digitale.

Per i giochi sopra citati questa interazione consiste in un semplice cambio di personaggi nel gioco corrispondenti alla statuina posta sulla piattaforma venduta con la cartuccia, ma con Mario Kart il livello è nettamente più alto.

Non si parla più solo di una piattaforma che riconosce un codice a barre, Home Circuit funziona attraverso la realtà aumentata, una tecnologia che permette di aggiungere alla realtà che ci circonda informazioni e oggetti virtuali e fare in modo che sia noi che i nostri personaggi possiamo interagire con essi.

Screenshot Mario Kart Live: Home Circuit

In particolare, il set di Mario Kart è composto da una vera action figure di Super Mario o Luigi su uno dei famosi kart, che è a tutti gli effetti un’automobile telecomandata tramite la vostra Nintendo Switch. Insieme a loro vengono venduti 4 checkpoint e 2 segnali di curva che permettono al programma di dare forma alla pista nel vostro salotto.

Kit Mario Kart Live Home Circuit

Giocando a Mario Kart potrete fare tutto ciò che oggi fate sugli omonimi titoli per console: correre, curvare, colpire gli avversari con i famosi oggetti che si trovano in pista nei cubi “?” (i kart dei giocatori umani subiranno gli effetti dei cubi rallentando o fermandosi).

Non c’è limite alle piste che potrete creare, agli ostacoli casalinghi che potrete inserire e alle forme delle piste che potrete immaginare. Già in prevendita su Amazon!

Qui il video di presentazione del gioco direttamente dal sito Multiplayer.it:

Come usiamo oggi la realtà aumentata?

La realtà aumentata è nata molto prima della tecnologia vera e propria.

In quanti film abbiamo potuto vedere interfacce che interagivano con la realtà dando informazioni aggiuntive come Jarvis di Ironman o i visori di Ritorno al Futuro?

Il sogno dell’uomo di poter ottenere informazioni sulla realtà che lo circonda in versione digitale immediata è molto più vecchio di quello che immaginiamo e solo da qualche anno società come Google con i Google Glass o realtà italiane come Youbiquo, lavorano per migliorare la nostra vita utilizzando la realtà aumentata.

Realtà aumentata nel lavoro

Gli utilizzi più utili attualmente sono quelli sul lavoro. Molti professionisti hanno la possibilità di ottenere informazioni aggiuntive mentre si fanno riparazioni, controlli su strutture o parti meccaniche. Anche in ambito medico ci sono i primi casi studio che danno enormi vantaggi in termini di precisione, controllo e sicurezza.

I videogiochi, come spesso accade, sono stati il campo di prova di queste tecnologie con prodotti come Pokémon Go, Ingress e alcuni sparatutto da giocarsi attraverso il proprio smartphone.

Screenshot Pokémon Go

Tutti questi prodotti però prevedevano unicamente la visualizzazione di oggetti virtuali e una minima interazione.

Perchè “Mario Kart Live: Home Circuit” rappresenta una rivoluzione?

Il motivo per cui Mario Kart Live: Home Circuit è un game changer (una rivoluzione) è che nessun prodotto è entrato nella vita delle persone utilizzando come punto di forza la realtà aumentata. Questa curiosa funzione era soltanto un plus, un vezzo.

In Mario Kart invece è la funzione principale, ciò che unisce il reale e il virtuale permettendo ad un giocatore prima di utilizzare la fantasia per progettare nella realtà il suo percorso e poi per giocare come ha sempre fatto.

Copertina articolo Mario Kart Live: Home Circuit

La considerazione più importante da fare, inoltre, è che nessuno come Nintendo sarebbe riuscito ad entrare in così tante vite contemporaneamente come quelle che coinvolgerà questo nuovo Super Mario.

Potrebbe essere l’ufficiale ingresso della realtà aumentata nella vita del pubblico profano, un ingresso che ne aumenterà gli investimenti, lo sviluppo e chissà, magari anche i confini dell’intrattenimento videoludico e non solo.

Magari un giorno i videogiochi non saranno più solo un qualcosa da vivere a casa davanti allo schermo del proprio televisore o console, ma qualcosa di molto più attivo e partecipativo, da costruire nella realtà e da vivere insieme ai propri amici o ai propri figli.

Le evoluzioni di questa tecnologie si fermano solo dove si ferma la vostra immaginazione.

Impostazioni privacy