Monument Valley, un’esperienza più che un gioco

Dalla casa ustwo nasce Monument Valley. Questa non vuole essere una semplice recensione di un videogioco, non è nei nostri obiettivi farne, ma vuole raccontare di un prodotto di estrema qualità che rispecchia bene la filosofia di Tasc.

sketch monument valley

Il gioco racconta una semplice storia che riguarda il percorso della Principessa Ida in questo mondo fantastico fatto di geometrie perfette e prospettive assurde. Ispirato dai quadri di Escher, dalla pittura giapponese e dal design 3D nasce un mondo dove ogni cosa sul piano assonometrico diventa possibile. Se prima due scale non si toccavano, ruotando il monument nel modo giusto potrebbero arrivare a toccarsi, ma non perchè sono alla stessa altezza, ma perchè l’effetto ottico che ne segue le vede unite.

monument valley levels

È questa l’avventura che vi aspetta su Monument Valley in 10 livelli e che richiama sia la vostra intuitività visuale che tutta la vostra calma. Vi farete cullare dalla morbidezza dei disegni appositamente studiati e dal soundtrack abbinato ad ogni mappa. E se adorate come noi i disegni che scandiscono i livelli del gioco, non esitate a fare uno screen dello schermo ad ogni fine livello con lo strumento interno all’app, il quale vi permetterà di zoommare sul dettaglio che più vi interessa.

monument valley levels

La cosa che più ci ha colpito è che non troverete alcun tutorial, ma vi sembrerà di averci già giocato. L’intuitività sviluppata dai designer della ustwo (famosa proprio per lo studio dell’esperienza utente), dopo mesi di beta testing ha raggiunto livelli altissimi per cui giocare vi verrà più naturale del solito.

Al costo di 4$ su Android e iOS, secondo noi è stata una spesa più che valida. Provatelo anche voi e fateci sapere la vostra opinione.

I commenti sono chiusi.

Impostazioni privacy